domenica 6 agosto 2017

invito  in  villa: è gradito il giallo in tutte le sue sfumature


ALTRIMENTI  CHE  GIALLO È ?..

 MOLTI  SI  CHIEDEVANO  CHE FINE AVESSE FATTO L' INVIATO SPECIALE  DEL "CORRIERE  DEL  SEVESO"  CHE  DOVEVA DOCUMENTARE



 LA  BELLA  SERATA  IN  VILLA.


POI, SI SA COME FINISCONO CERTE FESTICCIOLE, TUTTI UN PO' BEVUTI, PIUTTOSTO EUFORICI E GRATI AL MONDO CHE LI OSPITA, DIMENTICHI DI COSE E PERSONE, COL SOLO DESIDERIO DI ABBANDONARSI AD UN MERITATO SONNO RISTORATORE: CIAO CIAO BUONA NOTTE A DOMANI A PRESTO CHIUDI TU CHIUDE LUI E VIA A CASA. IL REPORTER? CHI SE NE RICORDAVA PIU' ?..
ED ALLORA QUELLO CHE SEGUE E' IL SUO RACCONTO, SULLA VERITA' DEL QUALE NON OSIAMO PRONUNCIARCI, MA SOLO SUGGERIRE UNA SPIEGAZIONE NEI VINI SERVITI.

"..IO DUNQUE ERO LA' CON VOI CHE STAVATE PREPARANDO LE TAVOLE E STAPPANDO LE BOTTIGLIE E IL RESTO.. PER NON DISTURBARE SONO USCITO A FARE DELLE FOTO, PRIMA GLI ESTERNI E POI GLI INTERNI. ERO PROPRIO LI' SUL BELVEDERE E CERCAVO LA DISTANZA GIUSTA PER UNO SCATTO.., ALZO GLI OCCHI VERSO LA BALCONATA DEL PRIMO PIANO E SU VERSO LA TORRETTA E.. NO CHE MI PARE DI SCORGERE, PROPRIO AL BALCONCINO, UNA FIGURA DI DONNA, VESTITA DA SUORA, GLI OCCHI FISSI SU DI ME. FECE CON LA MANO UN CENNO, COME AD INVITARMI.
 RIAVUTOMI DALLO STUPORE, ( PENSAVO AD UNA ATTRICE COSI' TRAVESTITA PER ANIMARE LA SERATA ), SMONTAI MACCHINA E CAVALLETTO, RAGGIUNSI LO SCALONE INTERNO E PROSEGUII PER I PIANI SUPERIORI E LA TORRETTA. 
"SONO QUA.. SONO QUA..", MI CHIAMAVA CON VOCE SUADENTE GUIDANDO I MIEI PASSI INCERTI NELLA PENOMBRA DI VANI E SCALETTE IGNOTI. FINALMENTE LA RAGGIUNSI E IMMAGINATEVI LA SORPRESA NEL TROVARMI DI FRONTE AD UN' AUTENTICA SUORA, ALMENO NEGLI ABITI. 
"BUONA SERA, DISSI, LEI E' FORSE DI "SCARPETTA", TRAVESTITA PER SORPRENDERE GLI OSPITI?.. IO SONO.."
"LO SO BENE CHI SEI, EGIDIO, AMORE MIO, ANIMA MIA.. TI ASPETTAVO DA TANTO.. IL  CUORE MI SOBBALZAVA IN PETTO OGNI QUAL VOLTA TI SCORGEVO DALLA FINESTRELLA DELLA  PRIGIONE IN CUI IL MONDO MI HA RECLUSA.. MA ORA SEI ARRIVATO E FINALMENTE  LA MIA SETE D'AMORE POTRA' ESSERE APPAGATA.."
PAROLE PROPRIO COSI' MI DISSE ED IO, CHE NON MI CHIAMO AFFATTO EGIDIO, RIMASI DI SASSO, INCANTATO DA QUEL GIOVANE VISO, DI  STRAORDINARIA BELLEZZA; GLI  OCCHI NERI E PROFONDI DENUNCIAVANO UNA VOLONTA' ED UNA PASSIONE IRRESISTIBILI; IL LUNGO, CASTIGATO ABITO DA SUORA LASCIAVA INTRAVVEDERE FORME ALQUANTO SENSUALI.  QUANDO POI SCOPRI' IL CAPO LIBERANDO IN ESPLICITO INVITO LA CHIOMA NERA COME L'EBANO, ONDULATA E PROFUMATA DI SEDUCENTI ESSENZE, DECISI DI CHIAMARMI EGIDIO E VADA COME VADA..."

IL RACCONTO DEL GIORNALISTA PROSEGUE, ANCHE SE UN PO' CONFUSO E PIENO DI AMNESIE. NOI PENSIAMO CHE, CONOSCENDO LA SUA MORIGERATEZZA, ABBIA ECCEDUTO CON IL VINO (SERATA CALDA, VINO FRESCO, LA COMPAGNIA, LO SGUARDO SEDUCENTE DI UNA DONNA..). E SE FOSSE TUTTO VERO? PERCHE' IN EFFETTI DALLE NOSTRE PARTI, CIRCOLA LA LEGGENDA DI UNA DISCENDENTE DELLA NOBILE FAMIGLIA  VAL DE SECHES Y BAGATTAS DE MAŇRIAǸAS PARA SOL,  NOTABILI DI CASTILLA CHE FECERO COSTRUIRE LA RESIDENZA DI CAMPAGNA DI VAREDO NEL LONTANO 1632, COSTRETTA A FARSI SUORA, CHE EBBE RAPPORTI CON UNO STALLIERE DI CASA E PER QUESTO RINCHIUSA PER IL RESTO DELLA VITA NELLA TORRETTA. 
MA E' UNA LEGGENDA. O NO?

AD OGNI BUON CONTO PUBBLICHIAMO GLI SCATTI CHE ALCUNI DEI PRESENTI HANNO FATTO DURANTE LA SERATA. 
ALLA PROSSIMA !



nobil dimora.. nobili vini..nobili vivande.. nobili ospiti

laudata sii per le tue vesti aulenti, o Sera..

dell'oro di fiori accolti, di coccole aulenti splendea il desco

Taci. Su le soglie del parco non odo parole che dici umane; ma odo parole più nuove che parlano profumi e sapori lontani..

e immersi noi siam nello spirto silvestre, di gialla vita vivente..




il candido trine di antico lino splendea al tatto di invitanti cibi che nelle gialle sfumature invitavano al desco

qual del cibo vestale s'aggirava ella ad apprestare or qua riordinando or là sistemando




e già sul belvedere che l'apollineo astro al tramontar inondava di aurea luce....


alla fine giunge la banalità del viver quotidiano che costringe i nostri eletti spirti a far di conto con vili esigenze corporali

Ascolta. Mescon nei vuoti calici o parlan al lume fuggente parole vane tacendo che noi abbiam fame?..
senti? il tintinnar dei calici che alle frementi labbra porgono degli dei il biondo rinfrescante nettare..( sì, ma quand'è che si beve?)
vedi? gli alpestri pascoli di aulenti fiori profumati dove miti mandrie di mucche regalano cremoso latte che sapienti mani trasformano in saporiti formaggi che il cor umano allieta?.. ( sì, ma quand'è che si mangia? )
là dove la dorate corolle dei fiammeggianti fior al sole cari volgon lo sguardo a salutar l'astro che al meritato riposo s' avvia..
( ebbene, che cosa succede là?..)

Odi? il nettare cade nei solitari calici con un crepito che dura e varia nell'aria..


nel quieto aere vespertino il frusciar leggero di auree ali di farfalle
or perplesso contemplava egli il dorato vuoto del piatto
e dell'allegro risuonar di alpestri campanacci a possenti colli di pascolanti mandrie sui verdi prati rimembrava egli..









domenica 25 giugno 2017

LA  FACCENDA  SI  FA  COMPLESSA

"GIALLO  A  VILLA  BAGATTI  VALSECCHI  MARIANI"
(EDIZIONE  2017)

".. FERMATOSI  ALL'OSTERIA  DEL MALCANTONE PER RIPOSARE UN POCO LE STANCHE MEMBRA ED ORECCHIARE QUALCHE NUOVA SULLE FACCENDE MILANESI DELLE QUALI TANTE E SPAVENTEVOLI NOTIZIE GIRAVANO DI BOCCA IN BOCCA E CIÓ CHE DALLA GRANDE CITTA ERA SORTITO COME UNA MASCALZONATA DI POVERI DISGRAZIATI ED ANCO MALANDRINI AD UN GARZONE DI FORNAIO ERA DIVENTATO UN ASSALTO VERO E PROPRIO AI DEPOSITI,  MISTERIOSI ANCORCHĖ INESISTENTI,  DELLE FARINE E GRANAGLIE, E PERFINO UNA RIVOLUZIONE GENERALE DEL POPOLO, IL POVERO RENZO VENNE MATURANDO L'IDEA DI STRADE INSICURE PRESIDIATE DA MANIPOLI DI GENDARMI E BRAVI PRONTI AD ARRESTARE QUALUNQUE FORESTIERO CAPITASSE SOTTO LE LORO GRINFIE. PER CUI, BUTTATE LE DUE MONETE SUL BANCONE DELL'OSTE, CHE GIÁ COMINCIAVA A GUATARLO IN MODO SOSPETTOSO, SORTÍ ED AL PRIMO BIVIO ABBANDONÓ LO STRADONE CHE DA MONZA CONDUCEVA A PORTA VENEZIA E DEVIÓ PER UNA STRADINA SECONDARIA CHE MENAVA VERSO UNA LOCALITÀ DETTA "LA VALERA".  
E PARENDOGLI POCO SICURA ANCO QUELLA SI AVVENTURÒ NEI CAMPI, UNA DISTESA DORATA DI MESSI, CHE, INCURANTI DELLE UMANE DISGRAZIE, SI ERA SOTTO S.S. PIETRO E PAOLO, PROMETTEVANO ABBONDANTE RACCOLTO. 
GIUNSE AD UN TERRENO DOVE IL FRUMENTO APPARIVA TOTALMENTE RASATO, QUASI VI FOSSE PASSATA LA LAMA DI UN ENORME RASOIO. LA MERAVIGLIA DEL NOSTRO VIANDANTE CREBBE A DISMISURA QUANDO SCORSE, QUA E LÀ, DEGLI ENORMI ROTOLI DI PAGLIA.
 "QUALI GIGANTESCHE MANI OD ARTIFICI POSSONO AVER CREATO QUESTE BALLE?.. E COME FARANNO A PORTARLE IN FIENILE?.. OHIBO'., DOVE SONO CAPITATO?!.."
LA VOGLIA DI DAR SODDISFAZIONE ALLA PROPRIA CURIOSITÀ ERA IMMENSA, MA PRUDENTEMENTE DECISE DI TENERLA CELATA, PER ORA. 




S'IMBATTÈ ALLA FINE IN UN GRUPPO DI CONTADINI, FALCETTI ALLA MANO,  INTENTI ALLA MIETITURA E VI SI ACCOSTÒ PER CHIEDERE  RAGGUAGLIO SULLA DIREZIONE DA SEGUIRE. MA QUELLI, FORSE TIMOROSI DI QUALSIASI ESTRANEA PRESENZA, DI QUEI TEMPACCI!.., IGNORARONO, O FINSERO, IL SUO SALUTO. 
RENZO, POLITAMENTE, LO RIPETÈ,  SENZA ALCUN RISCONTRO. QUANDO POI INTRAVVIDE LO SGAURDO OSTILE D'UN ALTRO CONTADINO CHE BELLAMENTE CODAVA LA LAMA DEL FALCETTO QUASI A MINACCIA,  SALUTÒ E LESTO LESTO RIPRESE IL SENTIERO. S'IMBATTÈ IN DUE FANCIULLINI CHE PORTAVANO FIASCHE D'ACQUA ACETOSA AI GENITORI IMPEGNATI  NEI CAMPI E CHIESE LORO LA DIREZIONE VERSO LA FAMOSA VILLA DEI CONTI BAGATTI, DOVE ERA STATO CHIAMATO A SERVIZIO PER FERRARE I CAVALLI.  GLI INDICARONO UNA TORRETTA CHE EMERGEVA DAL PROFILO DEI CAMPI, IN MEZZO AD UNA FOLTA MACCHIA DI VERZURE. LI RINGRAZIÒ E QUASI CORRENDO VI SI AVVIÒ. 
AVEVA INFATTI SENTITO DA UN COMPAESANO, FABBRO FERRAIO PROVETTO,  STATO A SERVIZIO DELLA NOBILE FAMIGLIA DEI BAGATTI, CHE DA QUELLA DIMORA SI PARTIVA UN LUNGO VIALE CHE PORTAVA DRITTO VERSO IL PALAZZOLO, QUASI SEGUENDO IL CORSO DEL FIUME SEVESO,  E POI L'ANCOR PIŨ BELLA VILLA DEI CONTI DOSSI IN QUEL DI PADERNO, INDI,  PIŨ A SUD,  CUSANO E DA LÁ  BREXXO E SI POTEVA ENTRARE A MILANO DALLA PORTA COMACINA, CHE ERA MENO SORVEGLIATA. OPPURE, GLI ERA STATO SUGGERITO, FIANCHEGGIARE LA LUNGA CINTA DEL LAZZARETTO, VERSO LE MURA,  E TROVARE QUEL VARCO CHE COLÀ SI MORMORAVA VI FOSSE..

🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰🏰

MA  IL  DELITTO  DOV' É ?

VIENI  LA  SERA  DEL 5 LUGLIO  ALLA VILLA E LO  SCOPRIRAI !...

( ovviamente costeggiando il muraglione lato est ed entrando attraverso la porta a suo tempo utilizzata da Renzo)

giovedì 8 giugno 2017



GIALLO  A  VILLA  BAGATTI

"CALICI  SOTTO  LE  STELLE" - 2017 - 
16° EDIZIONE

"SCARPETTA"  RITORNA  SUL LUOGO  DEL DELITTO.

ERA  UNA  BELLA  E  SERENA  SERATA DI PRINCIPIO ESTATE ED UN TRAMONTO PENNELLATO DI TUTTE LE SFUMATURE POSSIBILI DI ROSSO GIALLO E ARANCIO SI SFACEVA VERSO AZZURRI SEMPRE PIÙ  INTENSI E TONI DI BLU DAI QUALI AFFACCIAVA TIMIDO IL LUCCICORE DI QUALCHE STELLA, MENTRE LA LAMPADA ARGENTEA DELLA LUNA FACEVA CAPOLINO FRA IL VERDE INTENSO DELLE CHIOME ALTE DEI CEDRI.   
LÌ  SULLA TERRAZZA PROTESA VERSO IL LUNGO RETTILINEO DEL VIALE, SULLO SFONDO DEL QUALE SI ERIGEVA LA FAMILIARE SAGOMA  DEL CAMPANILE DI PALAZZOLO, SI ERANO DATI CONVEGNO PERSONE ELETTE PER ANIMO, CULTURA E GUSTI, A FESTEGGIARE L' AVVENTO DI UN' ALTRA BELLA ESTATE, IGNARE DI QUANTO UN CRUDELE DESTINO AVEVA LORO RISERVATO....
(il seguito della storia verrà raccontato direttamente agli amici che saranno presenti quella sera)





giallo  canarino
limone, sole, ocra, pulcino, melone, intenso, tenue, girasole, sfacciato, lombardia, becco d'oca, sfumato, acceso, spento..

SI  FA  PRESTO A DIRE "GIALLO"..,
MA HAI PROVATO IL "GIALLO" DI "SCARPETTA" ?
CHE  SERATA  SARÀ ?
LA  SOLUZIONE  A  MEZZANOTTE.
INTANTO  ECCOVI  ALCUNI  INDIZI:

Programma della serata:
Ore 19,30:Ritrovo presso la villa
Ore 20,00:Aperitivo sul belvedere
Ore 21,00:Degustazioni di formaggi e di vini nelle sale interne
Formaggi in degustazione:
✔ Ragusano – Prodotto nelle prov. di Ragusa e Siracusa
✔ Vezzena – formaggio del Trentino A.A.
✔ Bitto – Prodotto in Valtellina
✔ Bagos - Tipico di Bagolino (BS)


Vini in degustazione:
✔ "Ficcanaso" Malvasia secca frizzante Colli Piacentini 2014 DOC – Az. agricola Castello di Luzzano
✔ "Calcare" Marche Sauvignon IGT Riserva 2014 – Az. agricola Conte Leopardi Dittajuti di Numana
✔ Ribolla gialla 2015 IGT Venezia Giulia – Az. agricola Pierpaolo Pecorari di S. Lorenzo Isontino
✔ A.A. DOC Moscato giallo 2015 - Cantina Tramin di Termeno (BZ)
✔ Moscato di Trani passito DOC 2012 - Az. agricola Villa Schinosa di Trani (BA)


Ricordatevi i bicchieri personali, i bicchieri dell'associazione non sono più disponibili.
La serata è riservata ai soci e a coloro che intendono associarsi al costo di 5 € (in tal caso
portare il codice fiscale).
Il contributo spese è di € 20,00
Le iscrizioni si raccolgono entro domenica 2 luglio scrivendo a:associazione.scarpetta@gmail.com
“..E’ intorno alla tavola e davanti ad un bicchiere
di vino che nascono e si consolidano le amicizie..”
e-mai l :associazione. scarpetta@gmail.com - Blog: http: / /eattornoallatavola.blogspot . i t /

La degustazione dei vini sarà guidata dall’esperto

FILIPPO QUERZOLI

giovedì 11 maggio 2017



ISCHIMOS  TOTTU CHI CADA VARIEDADE DE SA LIMBA.

ALLA SCOPERTA DI ALCUNE ECCELLENZE
DELL'ENOGASTRONOMIA SARDA
Mercoledì 10 Maggio 2017

IL  RITORNO
( NEL SENSO CHE AL RITORNO VI RACCONTIAMO COSA ABBIAMO SCOPERTO )
Abbiamo scoperto che anche in Sardegna ( ma lo sapevamo) ci sono tesori enogastronomici da provare assolutamente; poi abbiamo scoperto che l'enologia sarda ha fatto passi da gigante; che i suoi vermentini e cannonau e nuragus e bovale e vernaccia e.. possono essere dei grandi vini; che il pecorino sardo.. , ma cosa volete che vi si racconti ancora ?.. Scopritelo un po' da soli e se ieri sera non eravate presenti.., dispiace, avete perso un'occasione. Ajò


I PRODOTTI IN DEGUSTAZIONE. NON ERA PREVISTO IL MIRTO, MA COME SI FA A CONCLUDERE UNA CENA SARDA SENZA?..



PANE CARASAU (o carta da musica; grande musica in Sardinia))

COS' HANNO DA GUARDARE? MA QUELLE MAGNIFICHE SLIDE CARTACEE APPESE SUL FINESTRONE !?.. (In primo piano a destra è riconoscibile l'amministratore delegato; sempre in primo piano a sinistra, di spalle, il tavolo degli intenditori)

il motto della serata riprodotto sulla bottiglia e visibile, poco, nel primo calice a sx.

assorti e meditabondi di fronte alle slide che scorrono sullo schermo. Fate caso al signore in viola là sullo sfondo, perché vi capiterà spesso di incontrarlo..

un signor sommelier in profondo viola. Chi può vantare tanto ?!.. (fare caso alla scritta del suo grembiulino)

 panoramica con grande tavolata di centro (come da tradizione). Come i 12 del vangelo



cosa mai starà dicendo questa gentile socia alla presidentessa ?

questi soci paiono un po' persi..; soprattutto il primo a sx. (e non ha ancora bevuto !..)

X  I  MILANESI
- TITTIA!..
- ESU BETTE GANA
- E MUDU!!!
- A TOTTU CODDU
- PIU' TU
- IIIISUUUU ..!

Le parole che qui sopra avete letto non sono insulti. Le proponiamo per un gioco. Al milanese, anche adottivo, che per primo ci invierà la corretta traduzione, Scarpetta offrirà un soggiorno (una settimana x due persone) al Grand Hotel "A punta e casino" di Macomer in suite vista mare. Non ci credete?.. Peggio per voi




giovedì 4 maggio 2017


 

AJÔ !..
SE NO VVIENI TU M' OFENNDI..
(parola  di    sardo (falso))
( VA BENE, MA NON FATEMI INCAZZARE I 4 MORI.. )

SA SARDIGNA



ALLA SCOPERTA DI ALCUNE ECCELLENZE
DELL'ENOGASTRONOMIA SARDA
Mercoledì 10 Maggio 2017
ore 20,45 c/o Circolo sociale Calderara
Via Cardinal Riboldi 119, Paderno Dugnano


Degustazione guidata dall’esperto
FILIPPO QUERZOLI

Vini in degustazione
- Ajò - Nuragus di Cagliari DOC - Cantina di Mogoro (OR)
- Fudòra 2013 - Cannonau DOC - Cantina Pranu Tuvara – Cardedu (Ogliastra)
- Bovale Su'Entu IGT Marmilla Rosso - Cantina Su'Entu – Sanluri (CA)
- Vernaccia di Oristano DOC - Cantina della Vernaccia di Oristano – Oristano (OR)


Prodotti in abbinamento
- Salsiccia di suino classica
- Pecorino fresco
- Pecorino stagionato
– Amaretti sardi

I vini e i cibi in degustazione saranno forniti da: A SU SATTU di Sesto San Giovanni importatore
diretto e distributore di tipicità prodotte da piccole realtà artigiane di qualità.

(..e  neanche  il  pastore..)


venerdì 7 aprile 2017






SAPERE  DI ..VINO

4°  CORSO DI  EDUCAZIONE  ED  INFORMAZIONE  AL  BEN  BERE

4° (ed ultima) PUNTATA
VINI  DA  MEDITAZIONE 
("NUTRITE OGNI SPERANZA OH VOI CHE ENTRATE !.."; che  sia  questa  la  porta  del  Paradiso ?..)

( io preferirei "MEDITARE  SUI  VINI" )
(io "MEDITARE COI VINI" )
( io invece  "MA BISOGNA PER FORZA MEDITARE ?")
 la domanda giusta è:
 "I  VINI  FAVORISCONO  OD OSTACOLANO  LA  MEDITAZIONE ?" ( UNA  RISPOSTA  LA  POTETE  LEGGERE  IN  FONDO  AL  POST )

Partendo dall'inizio: prima ci hanno spiegato come si fa il vino e cosa succede se spiaccica il grappolo d'uva e in un modo o nell'altro lo lasci fermentare e poi lo metti a riposare in tino e poi....
Poi ci hanno spiegato che con certe uve con certi trucchi si fanno gli spumanti che hanno più o meno tante bollicine e di qua e di là..
Quindi ci hanno spiegato che con l'uva "nebbiolo" che cresce soprattutto al nord si ottiene un vino quasi viola che poi diventa rosso rubino e poi rosso aranciato.., ma devi aspettare un po' di anni e aver pazienza...
Ed infine che con certe uve particolari in alcune regioni particolari con sistemi particolari si ottengono vini particolari che per la gradazione e altro si chiamano "da meditazione"..
Delle prime tre serate abbiamo pubblicato i report relativi.
Quello che segue riguarda l'ultima serata. Guardate e MEDITATE !

🍷🍸🍷🍸🍷🍸🍪🍷🍸🍷🍸🍥🍷🍸🍷🍸🍖🍷🍸🍷🍸🍝🍷🍸🍷🍸🍮🍷🍸🍷🍸🍰🍷🍸🍷

1° " DEGUSTANDO  IN  PACE" : QUA  PREMIAMO TUTTI  FINO  AL  7°  POSTO E  OLTRE

1° CLASSIFICATA "DONNE MOGLI MADRI CUOCHE" 

2  BIANCHI DORATI  E 2  AMBRATI  A FAR  DA SCHERMO A  6 BELLE GUAGLIONE


IL NOSTRO ALESSANDRO IMPEGNATISSIMO DA SINISTRA
A SPIEGARE LE CARATTERISTICHE DEI VINI A QUELLI DI DESTRA

       
AMBRATO
ORO  LIQUIDO 
TAMARINDO? 



IL  TEMA  DELLA  SERATA ( PER CHI NON L'AVESSE CAPITO )

CON QUESTO DIPLOMA LE  PORTE DELL' HO.RE.CA. PER CHI  CERCA UN IMPIEGO  SONO SPALANCATE ( ANCHE SE, A GIUDICARE DALLE MANI , EMERGE UN PO' DI  PERPLESSITÀ )
BEH.. IN  ALCUNE  COSE  I  FRANCESI  CI  SANNO  PROPRIO  FARE 
GRANDE  VINO, GRANDE PRODUTTORE , GRANDI SPUNTI DI MEDITAZIONE
 ( MA  ESSO  RESTA  SEMPRE  CHINATO ?  A FARE ?)

ADELANTE  PEDRO ADELANTE  CON JUICIO

 IL  PIÙ  GENTILE DELLA SERATA
HANNO  ROTTO  LE  UOVA ! ( SE NO CON COSA ACCOMPAGNAVAMO IL BAROLO CHINATO ? PERÒ NON ABBIAMO SCOPERTO CHI S'È FREGATO  LA SORPRESA..). COMUNQUE : BUONA  PASQUA !!!
COSTORO SONO I RESPONSABILI DI TUTTO IL MALAFFARE (SONO ORMAI 16 ANNI CHE TRAMANO NELL'OMBRA ED ANCORA NON LI HANNO ARRESTATI..)


SEMPRE LA BANDA DI CUI, CON IN AGGIUNTA IL LORO ISPETTORE PRINCIPE; IN RIGOROSO INCOGNITO, COME DA MANUALE, ISPEZIONA PER VOI CANTINE, RISTORANTI, ENOTECHE, VINERIE, OSTERIE, MENSE, CUCINE DEGLI ALTRI.. E POI DUE FORCHETTE DI QUA, TRE CUCCHIAI DI LÀ, UN BICCHIERE A DESTRA, TRE COLTELLATE A SINISTRA E NON CAPISCE PIÙ UN' OSTIO DI QUEL CHE STA COMBINANDO. IL SUO POSTO È DA CONSIDERARSI VACANTE E SOSTITUIBILE.
IN  CONCLUSIONE:

-  COSA EFFETTIVAMENTE  HAI  IMPARATO DA QUESTO CORSO?
-  TANTE COSETTE, MA SOPRATTUTTO HO PRESO  COSCIENZA DI SAPERE CHE DEL VINO HO  ANCORA TANTISSIME COSE DA SAPERE
-  SÌ.. MA  PER QUANTO RIGUARDA GLI  ABBINAMENTI  COSA  HAI APPRESO CONCRETAMENTE ?
-  PER L'ABBINAMENTO CONSIGLIO DI  ESSERE  IN DUE: LA  BOTTIGLIA  E CHI  LA  BEVE . 

P.S. ABBIAMO  POSTO  LA  DOMANDA  DI  CUI  SOPRA (QUELLA SULLA MEDITAZIONE) AI  PARTECIPANTI,  MA NESSUNO  HA  RISPOSTO:  ERANO TUTTI  ASSORTI  NELLA  MEDITAZIONE)